Chiudi il banner
Questo sito utilizza esclusivamente cookie analytics e tecnici.

Ai sensi del provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante della Protezione dei Dati Personali per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti (art. 13 del Codice privacy).

Per maggiori informazioni consulta l'informativa estesa

Intel, gadget sempre più intelligenti

All’Intel Developer Forum il CEO Brian Krzanich ha presentato i progressi di RealSense, la tecnologia che punta a semplificare l’interazione con le macchine e non solo

“Vogliamo che i nostri dispositivi si comportino sempre più come gli esseri umani – vogliamo che ci ascoltino”: sono le parole pronunciate dal CEO di Intel Brian Krzanich al Developer Forum. Non si riferisce a qualche visione futuribile, ma ai progressi di RealSense, la tecnologia che l’azienda sta sviluppando da tempo e che dovrebbe rendere i gadget quotidiani più “percettivi” e capaci di interagire con noi in modo più semplice e naturale.

L’applicazione concreta che sta riscuotendo maggior interesse al Forum è un prototipo di smartphone funzionante (dopo quello puramente dimostrativo di qualche mese fa) che integra Project Tango di Google con RealSense, e che per esempio è capace di mappare al volo una stanza in 3D. Un risultato già notevole, e si tratta solo di uno dei possibili utilizzi che gli sviluppatori potranno inventarsi sfruttando questa tecnologia.

Anche perché Intel ha annunciato che RealSense sarà disponibile su numerose piattaforme oltre a Windows e Android, fra cui OS, Linux, Unity e Unreal Engine 4.

Tag